Prima Proroga Equitalia

La prima proroga Equitalia ha permesso di raddoppiare i fondi raccolti da € 300.000.000 ricevuti entro il 28 febbraio

L’agenzia esattoriale Equitalia ha detto Venerdì in una stima preliminare che € 600.000.000 erano stati recuperati attraverso il condono di una mini-tassa. L’Amnistia offerta fino al 2014 dalla legge di Stabilità del governo italiano permette alle persone che hanno ricevuto l’avviso di mora o mancanze fiscali entro il 31 ottobre 2016 di sborsare i fondi senza penalità d’interesse. Una proroga del termine di deposito è stato effettuato due volte una volta dal 28 febbraio al 31 maggio e poi dal 31 maggio al 2 giugno. La prima proroga Equitalia ha permesso di raddoppiare i fondi raccolti da € 300.000.000 ricevuti entro il 28 febbraio. Il totale dovrebbe aumentare la stima e non include alcuna limatura last minute entro alcuni giorni o quelli attesi dalla spremitura entro il 3 giugno.

Visco ha detto che tali pressioni sui prezzi deboli non sono buone per l’economia e, probabilmente, la Banca centrale europea (BCE) dovrà entrare in azione

La ripresa in Italia rimane ancora fragile e continua la bassa inflazione. Quest’ultima sta proponendo un serio rischio per la ripresa, il governatore della Banca dItalia, Ignazio Visco, lo ha detto nella giornata di Venerdì. Parlando poco dopo che le ultime statistiche hanno mostrato che l’inflazione è scesa a maggio solo dello 0,5per cento dallo 0,6 per cento di aprile. Visco ha detto che tali pressioni sui prezzi deboli non sono buone per l’economia e, probabilmente, la Banca centrale europea (BCE) dovrà entrare in azione. Questo non è coerente con la nostra definizione di stabilità dei prezzi, ha detto Visco dell’assemblea generale annuale in Italia che si tiene a Roma.

Se questo modello è confermato, il Consiglio direttivo è determinato ad agire, anche con politiche non convenzionali, ha detto Visco, che è un membro del Consiglio direttivo della BCE. La BCE mira a mantenere l’inflazione al 2per cento nel medio periodo e ha avvertito che se la stessa continuasse a scendere, ci vorrà un’azione che potrebbe includere misure non convenzionali nella sua prossima riunione politica della prossima settimana. La bassa inflazione è particolarmente dannosa per un’economia in cui il debito è alto e la crescita è lenta, come è accaduto in Italia, ha detto. La ricaduta nella recessione che l’Italia ha sofferto è dolorosa e pesante , ha detto Visco.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *