Prestiti in convenzione NoiPA, ecco come funzionano

credit-g7cbeb45ef_1920Grazie ai prestiti in convenzione NoiPA tutti i lavoratori pubblici e statali hanno la possibilità di ottenere liquidità aggiuntiva a condizioni di favore. L’esistenza di specifici accordi sottoscritti tra istituti di credito e amministrazioni pubbliche per tutelare i dipendenti, garantisce infatti tassi di interesse calmierati e una serie di benefici che rendono la richiesta di finanziamento semplice e conveniente.

Il Prestito in Convenzione NoiPA è la soluzione migliore per pianificare nel tempo ogni spesa, ma la scelta del finanziamento viene spesso complicata dalla sovrabbondanza di offerte e opportunità. Quella che stiamo vivendo è infatti una fase di grande crescita per il mercato creditizio, caratterizzata dal moltiplicarsi di operatori, offerte e proposte che possono complicare la vita del consumatore. Come muoversi in uno scenario così febbrile e sovraffollato? E come essere sicuri di affidarsi a istituiti onesti?

Il primo consiglio per orientarsi è quello di rivolgersi soltanto ad agenzie e operatori certificati dall’OAM, l’Organismo degli Agenti e dei Mediatori che controlla e sancisce la loro professionalità e il rispetto degli obblighi di legge. Una volta verificato il possesso del bollino di qualità OAM è buona norma passare in rassegna le esperienze di altri consumatori attraverso le tante recensioni pubblicate online, feedback disinteressati e gratuiti che possono risultare preziosi per individuare l’istituto migliore in base alle nostre esigenze. Prestiter, ad esempio, ha oltre 20 anni di esperienza nel settore dei prestiti dedicati a lavoratori dipendenti e pensionati e vanta una percentuale di soddisfazione altissima, pari al 98% dei clienti serviti. La formula di Prestito in Convenzione NoiPA più richiesta è quella con Cessione del Quinto, che consente di ricevere da 5.000 a 75.000 euro a tasso fisso da restituire con piani variabili da 24 a 120 rate. Si tratta di prestiti caratterizzati da un particolare meccanismo di restituzione, che prevede trattenute automatiche sullo stipendio e che elimina di fatto il pericolo di restare indietro con i pagamenti, accumulando ritardi o insolvenze. Tra le altre caratteristiche che hanno sancito il successo dei finanziamenti in convenzione NoiPA con Cessione del Quinto segnaliamo:

  • rate leggere e sempre sostenibili, perché mai superiori al 20% dello stipendio netto, che corrisponde appunto a un quinto del totale (per questo motivo si parla di “Cessione del Quinto dello stipendio”);

 

  • polizza assicurativa sempre inclusa per coprire il rischio di perdita del posto di lavoro;

 

  • niente bisogno di ipoteche o garanti, basta la firma del richiedente;

 

  • prestiti aperti anche a protestati e cattivi pagatori, purché in possesso dei requisiti richiesti;

 

  • erogazioni rapide grazie a pratiche telematiche semplificate che riducono le attese e i tempi morti.

Per ottenere un finanziamento in convenzione NoiPA con Cessione del Quinto è sufficiente rivolgersi a un operatore autorizzato presentando pochi, semplici documenti:

  • documento di identità e tessera sanitaria;
  • l’ultimo cedolino di stipendio.

I professionisti incaricati passeranno velocemente a verificare il possesso dei requisiti  richiesti, occupandosi di ogni fase del processo: dal preventivo all’erogazione del prestito.

Leave a Reply